mercoledì 28 giugno 2017

Cos'è il Blue Whale?

Consigli utili per i genitori: come riconoscere e affrontare il Blue Whale

TAGS: Genitori, Giovani, Dipendenze, Depressione, Figli, Disagio adolescenziale

Il blue whale è una discussa pratica della durata di 50 giorni e sembrerebbe provenire dalla Russia. I ragazzi possono partecipare postando #f57 permettendo così di essere contattati da un curatore che propone loro una sorta di sfida composta da 50 prove spingendoli al suicidio. Il curatore impedisce di tirarsi indietro con minacce di ritorsione sulla famiglia che afferma di conoscere. Le prove consistono in un progressivo avvicinamento al suicidio attraverso comportamenti pericolosi, prove di coraggio, pratiche autolesionistiche che vengono registrate su smartphone e condivise in rete sui diversi social. Pare che il nome Blue Whale si ispiri all’uso delle balene di piaggiarsi e morire senza apparente motivo.

Di seguito le 50 prove del Blue Whale: 

1. Incidetevi sulla mano con il rasoio "f57" e inviate una foto al curatore
2. Alzatevi alle 4.20 del mattino e guardate video psichedelici e dell'orrore che il curatore vi invia direttamente
3. Tagliatevi il braccio con un rasoio lungo le vene, ma non tagli troppo profondi. Solo tre tagli, poi inviate la foto al curatore
4. Disegnate una balena su un pezzo di carta e inviate una foto al curatore
5 . Se siete pronti a "diventare una balena" incidetevi "yes" su una gamba. Se non lo siete tagliatevi molte volte. Dovete punirvi
6 . Sfida misteriosa
7 .Incidetevi sulla mano con il rasoio "f57" e inviate una foto al curatore
8 .Scrivete "#i_am_whale" nel vostro status di VKontakte (VKontakte è il Facebook russo, ndr)
9 .Dovete superare la vostra paura
10. Dovete svegliarvi alle 4.20 del mattino e andare sul tetto di un palazzo altissimo
11. Incidetevi con il rasoio una balena sulla mano e inviate la foto al curatore
12. Guardate video psichedelici e dell'orrore tutto il giorno
13. Ascoltate la musica che vi inviano i curatori
14. Tagliatevi il labbro
15. Passate un ago sulla vostra mano più volte
16. Procuratevi del dolore, fatevi del male
17. Andate sul tetto del palazzo più alto e state sul cornicione per un po' di tempo
18. Andate su un ponte e state sul bordo
19. Salite su una gru o almeno cercate di farlo
20. Il curatore controlla se siete affidabili
21. Abbiate una conversazione "con una balena" (con un altro giocatore come voi o con un curatore) su Skype
22. Andate su un tetto e sedetevi sul bordo con le gambe a pensoloni
23. Un'altra sfida misteriosa
24. Compito segreto
25. Abbiate un incontro con una "balena"
26. Il curatore vi dirà la data della vostra morte e voi dovrete accettarla
27. Alzatevi alle 4.20 del mattino e andate a visitare i binari di una stazione ferroviaria
28. non parlate con nessuno per tutto il giorno
29. Fate un vocale dove dite che siete una balena
Dalla 30 alla 49 - Ogni giorno svegliatevi alle 4. 20 del mattino, guardate i video horror, ascoltate la musica che il curatore vi mandi, fatevi un taglio sul corpo al giorno, parlate a "una balena"
50. Saltate da un edificio alto. Prendetevi la vostra vita.

Consigli utili per i genitori: 

  • Leggere attentamente le 50 regole del gioco Blue Whale per aver ben chiaro quali comportamenti tener sott’occhio.
  • A chi aderisce al gioco del Blue Whale viene chiesto di tenere il segreto alle persone che gli stanno vicine: amici, famiglia, insegnanti.. se notate comportamenti strani, cambio di abitudini, abbassamento del rendimento scolastico, ferite e lesioni starne o qualcosa che fa pensare alle 50 regole sopra descritte, cercate di approfondire quello che non vi convince. Il ragazzo cercherà di trovare giustificazioni e scuse per ogni cosa.
  • Se pensate che vostro figlio stia frequentando spazi sul web inerenti al Blue Whale o fenomeni simili, parlatene insieme.
  • Chiarire a vostro figlio che il Blue Whale non è un gioco né una prova coraggio e indurre qualcuno a farsi del male, oltre ad essere un reato, non è un vanto. Quello che può essere un gioco per lui, per altri può essere un grave pericolo e nessuna sfida sul web può mettere in discussione il valore di una vita.
  • Aumentare anche il dialogo sul tema relativo alla sicurezza in rete: parlate con i vostri ragazzi di quello che dicono i media e fate esprimere loro un’opinione a riguardo. Scambiatevi opinioni

Se vostro figlio sta passando un periodo di difficoltà e fragilità non esitate a contattare un professionista che vi possa dare indicazioni utili e fornirvi strategie per superare il problema insieme a lui e con serenità.


HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI O VUOI FISSARE UN APPUNTAMENTO?