giovedì 05 ottobre 2017

Litigi di coppia: come rompere il solito schema

8 regole fondamentali per un "buon" litigio di coppia

l litigi sono parte inevitabile di qualsiasi relazione e, per questo motivo, devono essere affrontati senza timore. Infatti, è assolutamente irrealistico pensare che le cose vadano sempre bene e che il nostro partner sia costanemente in accordo con noi. È opinione comune che i litigi distruggano la coppia: non è vero! Tengono sveglio il rapporto anche se, in alcuni casi, però, possono diventare il sintomo di una situazione che fatica a sbloccarsi. Il segreto sta nel litigare bene!

I litigi che non fanno bene alla coppia sono quelli “tipici”, quelli che si accendono per le solite questioni irrisolte. Si tratta di complessi di coppia che possono essere superati, ma bisogna volerlo! È impossibile sperare che si risolvano da soli cercando di ignorarli. È necessario comprendere che gli scontri verbali che si presentano, e vanno in scena sempre allo stesso modo, non sono semplici litigi ma mostrano un blocco della coppia. Il problema dunque non è del singolo individuo ma è un problema condiviso. La domanda che bisogna porsi è: cosa c’è alla radice del problema? Qual è la causa reale delle discussioni? Cambiate il modo di vedere i vostri litigi! Affrontare i litigi in modo diverso, cercando di aprirsi al dialogo senza maschere e mettendosi veramete in gioco, porta a un nuovo equilibrio della coppia.

Le regole da rispettare durante un litigio di coppia:

  1. Il litigio è privato: non coinvolgete altre persone nel litigio (famigliari, amici..). Non cercate rinforzo delle vostre posizioni negli altri. Il litigio di coppia è un fatto privato e nella stessa maniere deve risolversi.
  2. Dare giusto spazio al partner: una volta riconosciuto il problema, mantenete la calma e trattenetevi dall’impulso di interromperlo. Una volta che il vostro partner avrà terminato, avrete la possibilità di dare la vostra opinione.
  3. Mettersi nei panni del partner: cercate di capire il punto di vista del vostro partner. Non serve necessariamente essere d’accordo, ma essere consapevoli di quello che sta provando e che lo ha provocato aiuterà nelle gestione del conflitto.
  4. Non urlare: è facile alzare la voce se il litigio è animato ma urlare rende tutto irrecuperabile.
  5. Non ricorrere agli insulti. Gli insulti feriscono.
  6. Non discutere per sfogarti: a volte nella coppia si cerca la discussione per avere uno spazio di sfogo rispetto alle proprie inquietudini e frustrazioni.
  7. Non discutere davanti ai figli.
  8. Individuare lo schema del litigio: ogni coppia ha i suoi litigi “tipici” e quando vi accorgete che inizia lo schema fisso (frecciate, solite frasi con il solito finale..) fermatevi un attimo e cercate di non cadere nel solito schema!

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI O VUOI FISSARE UN APPUNTAMENTO?