mercoledì 15 febbraio 2017

Emozioni e alimentazione

Quando le emozioni influenzano il nostro rapporto col cibo

TAGS: Stress, Disturbi alimentari, Alimentazione, Ansia

Le emozioni possono influenzare il nostro rapporto col cibo. Quando non riusciamo a tollerare alcuni stati emotivi divenendone molto sensibili, ci spingiamo verso comportamenti compensativi che hanno la finalità di modulare le emozioni.

Cosa significa la parola modulare? Significa cambiare, modificare e l’idea che sta alla base del concetto di modulare le emozioni è che l’organismo si muove per cercare di trovare le migliori soluzioni per sè. Di conseguenza anche quei comportamenti che possono essere visti negativi dall’esterno, svolgono una funzione regolatrice delle nostre emozioni e/o del nostro corpo ma solo una modulazione corretta delle emozioni è sinonimo di salute.

Ci sono dunque comportamenti scorretti che compensano i nostri stati d’animo negativi e alcuni di questi possono portarci a uno scorretto stile alimentare come ad esempio i frequenti spuntini durante il giorno, la fame nervosa che può portarci a delle vere e proprie abbuffate.

Un negativo comportamento alimentare può esserci utile per fronteggiare un particolare stato emotivo ma può risultare disfunzionale per il nostro organismo. Usando training specifici è possibile imparare ad autoregolarsi correttamente lavorando sulle emozioni che per noi sono negative e che ci portano a precipitarci sul cibo come unico rimedio finalizzato allo star bene. La psicoterapia unita all’utilizzo di training specifici offre un aiuto concreto per affrontare i disturbi alimentari, ma anche l’alimentazione incontrollata e la fame nervosa.

Per maggiori informazioni puoi contattarmi ora. Sono disponibile per un colloquio conoscitivo presso uno dei miei studi della provincia di Mantova e Modena.


HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI O VUOI FISSARE UN APPUNTAMENTO?